Domenica, 01 Gennaio 2023 09:41

200 - 31 dicembre 2022

Il 18 settembre di dieci anni fa, ho spedito la prima newsletter. Era indirizzata solo ai miei studenti di prima e terza liceo scientifico di quell’anno e la motivazione era chiara: «Siccome durante la settimana mi capita di leggere articoli, interviste, libri, che mi piacerebbe molto condividere con voi, ma il tempo è poco in classe, ho pensato di farvi avere, periodicamente (quindici giorni va bene?) una mail nella quale vi invito a leggere articoli, interviste, libri, che mi hanno colpito.». I quindici giorni sono diventati tre settimane (a volte quattro!) e per arrivare alla newsletter numero 200 ci sono voluti più di 10 anni…

Matematica è cultura
Quando a scuola ci sono iniziative di orientamento in entrata, nella mia lezione per i futuri alunni comincio con “Matematica è…” e la descrivo attraverso vignette, frasi, giochi e tutto ciò che la fantasia mi suggerisce. Ilaria, del canale IlariaF Math, ne ha fatto una domanda di rito per i suoi ospiti: Che cos’è per te la matematica? e, dopo ogni serie di video, raccoglie le risposte riproponendole tutte insieme. In questo terzo video sull’argomento, troviamo Gian Marco Todesco, informatico, che parla della matematica come di un’«enorme occasione di folle divertimento». Matteo Benedetto, astrofisico – intervistato insieme al collega Lorenzo Pizzutti – dice che la matematica è l’«arte dei pigri», ovvero l’«arte di non fare i conti» (confesso che uso spesso questa visione della matematica, per stimolare gli studenti). Per Maria Alessandra Mariotti, docente universitaria, è «ciò che ho amato di più quando ero a scuola» e ne parla in termini affettivi anche Silvia Benvenuti, docente universitaria e divulgatrice, che dice che, pur essendo stata «una scoperta relativamente tardiva», la matematica «è diventata la mia vita». Roberto Gretter, origamista, conclude la rassegna, riconoscendo che la matematica «è dappertutto».

Senza matematica «è un aggirarsi vanamente per un oscuro labirinto»
Come Ilaria, anch’io amo la celeberrima citazione di Galileo Galilei e ritengo la matematica una lente speciale per leggere la realtà, una lente che ti permette di cogliere molti particolari, quelli che non potresti notare a occhio nudo. La matematica è anche l’arte di porre domande e risolvere problemi, come fanno nel video Il caso si fa bello i divulgatori di Taxi 1729. In questo video, la matematica sembra sconfinare nella psicologia, mentre i due protagonisti ci parlano dell’intuizione, quella vocina che ci spinge a scegliere qualcosa, come è successo nelle puntate al casinò di Montecarlo il 18 agosto del 1913. Voi avreste scelto il rosso o il nero?

La matematica è fantasia, creatività e divertimento
Anzi: «folle divertimento», se vogliamo citare Gian Marco Todesco. Trovo spesso un’occasione di divertimento nei filmati di Mind your decisions, in particolare in questo Christmas puzzle, nel quale ci sono proposte delle strane operazioni: se a Babbo Natale sottraggo il prodotto tra l’albero di Natale e Frosty ottengo 16… Buon divertimento!

La matematica è astrazione…
È come un vestito che sta bene a chiunque ed è quello che sfoggia Federico Benuzzi nel filmato Trucchetti matematici. Il trucchetto è davvero simpatico e serve per calcolare velocemente il quadrato dei numeri che finiscono per 5. Per dimostrare la correttezza del procedimento, Federico fa uso del calcolo letterale, mostrando pazienza e determinazione, le stesse che servono a coloro che studiano la matematica (almeno, è ciò che viene in mente a me pensando al mio percorso universitario).

La matematica è strategia e sfida…
Il MATH-segnale ha raggiunto i diecimila iscritti e Davide e Riccardo hanno celebrato il risultato attraverso un bellissimo video, l’Enigma dei cappelli. Si tratta di un enigma particolare, presentato in tre modalità diverse, permettendo di muoversi dal passato dei quattro iscritti inizialmente al canale, al presente dei diecimila e immaginando un futuro con infiniti iscritti. Questi iscritti giocano con i cappelli, bianchi, neri o di altri trentasette colori, ad essi sono o non sono concessi errori, possono o non possono rispondere “non lo so”, conoscono o non conoscono la distribuzione dei colori, possono o non possono discutere prima della gara… Le variabili sono parecchie, ma ci sono cose che non cambiano: la matematica è una strategia, perché a volte problemi apparentemente irrisolvibili aspettano solo la strategia giusta per svelare i propri segreti, e rappresentano una sfida. Per un docente la sfida non è solo quella che può incontrare in un problema, ma anche lo sforzo per far capire e amare questa disciplina, che per rappresentare una sfida di un certo livello non può che essere un po’ difficile. Non si può gustare fino in fondo il senso di meraviglia insito nella matematica, se non si hanno le conoscenze giuste: in questo filmato si tratta dell’assioma della scelta e delle relazioni di equivalenza, che, nella loro semplicità, mettono in luce il potere della matematica.

Cultura, lente speciale, arte di porre domande e risolvere problemi, astrazione, pazienza e determinazione, strategia, sfida, meraviglia, ma anche entusiasmo e passione. La stessa passione che mi spinge a dedicare la vigilia di Capodanno alla stesura della newsletter numero 200. Qualcuno di voi la riceverà mentre sta festeggiando gli ultimi istanti del 2022, per qualcun altro, invece, sarà una delle prime mail del 2023, in ogni caso buona matematica e buon anno! Ci sentiamo tra TRE settimane!

Daniela

Letto 222 volte Ultima modifica il Domenica, 01 Gennaio 2023 09:44

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

© 2020 Amolamatematica di Daniela Molinari - Concept & Design AVX Srl
Note Legali e Informativa sulla privacy