Lunedì, 03 Gennaio 2022 23:04

184 - 3 gennaio 2022

Una newsletter fuori programma…
Non potevo aspettare la scadenza delle tre settimane per parlarvi di questa nuova pubblicazione sul sito.

A ottobre, abbiamo partecipato al Festival di BergamoScienza e, come ogni anno, i nostri ragazzi sono riusciti a creare cose bellissime. Quest’anno, visto che le attività sono state – ancora una volta – a distanza, abbiamo deciso di dare una seconda vita a ciò che i ragazzi avevano ideato e, durante le vacanze di Natale, c’è stata l’occasione (e il tempo) di pubblicare sul sito quanto fatto (dopo opportune modifiche, ovviamente).
Ho già avuto modo di descrivere in modo abbastanza dettagliato quanto fatto, ma un conto è descrivere, un conto è permettere a chiunque di ripercorrere quanto fatto.

«Siamo nel Parco delle Cornelle, ma, dall’ultima volta che ci siete stati, tutto è cambiato. Dopo avervi smistato nei vari ingressi, la vostra guida estrae dalla tasca il vostro biglietto, ma… c’è un problema!» Comincia così il percorso del laboratorio che i nostri ragazzi hanno proposto agli studenti delle medie (e, in una versione più semplificata, anche alle quinte della scuola primaria). I nostri animatori, in realtà, sono stati anche più bravi, riempiendo di colore e vivacità il racconto: io ho cercato, in qualche modo, di proporvelo con i toni accesi della loro fantasia, ma un racconto scritto non avrà mai la stessa vivacità della parola viva. Spero riuscirete a farvi contagiare dal loro entusiasmo, e che sceglierete di visitare questo bestiario matematico che, in qualche modo, è stato ispirato dal Bestiario Matematico di Paolo Alessandrini, del quale trovate una citazione proprio al termine del percorso, con l’animale matematico più comune, più noto, più diffuso, ma anche più affascinante.

«È una mattina di ottobre ed è appena suonata la sveglia. Fuori dalla finestra, il cielo è grigio e il vento freddo muove le fronde degli alberi. Fa freddo. Dopo aver indossato la prima felpa che hai trovato, scendi a fare colazione.» Questo è l’incipit dell’escape room ideata dai nostri animatori più grandi: proposta ai maggiori di 13 anni, è stata presentata per un solo fine settimana. Prendetevi un po’ di tempo e seguite il percorso: è strutturata proprio come un’escape room e, chiusi nel solaio di una vecchia casa, con un sacco di strani oggetti, potremo guidarvi alla scoperta di vostra nonna, il personaggio misterioso che… No! È meglio che non aggiunga altro, perché potrei fornirvi degli indizi non previsti!

Solo un consiglio: approfittate di questi ultimi giorni di vacanza per giocare un po’ con la matematica! 

Buona matematica e buon anno! Ci sentiamo tra dieci giorni!
Daniela

PS: Per riuscire a muovervi all’interno del percorso, in entrambi i casi è necessario usare il pc, visto che le mappe non sono gestibili attraverso lo schermo dello smartphone.

Letto 138 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Gennaio 2022 23:08

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

© 2020 Amolamatematica di Daniela Molinari - Concept & Design AVX Srl
Note Legali e Informativa sulla privacy